Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Proseguendo la navigazione accetti la presenza dei cookie. [Leggi la Cookie Policy]

|

Una giovane realtà fatta di antiche origini
Tenuta Belvedere è la continuazione di una passione e tradizione vignaiola nata nella seconda parte del XIX secolo, quando la famiglia Sarchi-Faravelli iniziava la coltivazione della vite.

Le prime vinificazioni venivano effettuate per soddisfare il consumo prevalentemente della famiglia e di amici; con il passare del tempo ed il rinnovarsi delle generazioni ciò che prima costituiva una “semplice” passione si è trasformata in impegno professionale.

E’ Pasturenzi Mario che, nel primo dopoguerra, ha segnato il punto di svolta nella produzione vitivinicola aziendale; con l’obiettivo di creare un prodotto di qualità, pur perseguendo i dettami della tradizione, le proprietà terriere sono state lentamente ampliate e sono stati effettuati diversi reimpianti di vecchi vigneti oltre alla costruzione dell’odierna cantina.
Anche dopo la morte del suo fondatore, avvenuta nel 2004, l’azienda è stata sapientemente gestita dalla moglie Maria Luisa Sarchi, coadiuvata dalla famiglia, della quale è entrato a far parte Gianluca Cabrini.

E’ proprio Gianluca Cabrini che nel 2013, decide di lasciare il settore automobilistico, nel quale ha lavorato per diversi anni, per dedicarsi a tempo pieno alla sua passione per il vino; lo anima l’amore per il territorio oltrepadano ed il desiderio di fare rinascere una grande tradizione del passato: nasce così Tenuta Belvedere.
Tenuta Belvedere è associata